Ultima modifica: 29 agosto 2016
I Mosaicisti dell’Itis “Galilei”

I Mosaicisti dell’Itis “Galilei”

Gli indirizzi di studio dell’Itis “Galilei”, come è noto, sono quelli di Chimica, Informatica e Telecomunicazioni. Per chi avesse pensato o sperato, leggendo il titolo di questo post, che ci fosse un indirizzo di Arte della Ceramica, o qualcosa di simile, forse resterà deluso; gli risulterà tuttavia interessante sapere che, nell’ultimo mese di quest’anno scolastico, gli allievi delle classi 3^C Informatica e 3^A Telecomunicazioni si sono impegnati nella creazione e conduzione di un sondaggio, rivolto a tutti gli alunni dell’Itis, sul gradimento della propria scuola.

L’indagine statistica, in forma anonima, coordinata brillantemente dalla prof.ssa Giulia Marraudino, ha visto i ragazzi formulare i quesiti a risposta multipla, raccogliere e classificare i dati, analizzarli ed interpretarli. La docente ha fatto lavorare gli allievi in cooperative learning ed è riuscita a coinvolgere anche i docenti delle discipline informatiche delle due classi suddette, per l’analisi delle possibili soluzioni software, utili a far svolgere in locale, in remoto ed in contemporanea, il sondaggio a tutti gli alunni del plesso Itis.

I docenti hanno così favorito, negli alunni, lo sviluppo delle strategie di condivisione, collaborazione, cooperazione, anche tra classi diverse. Questi hanno anche preso coscienza dell’importanza di conoscere sè stessi e l’ambiente in cui lavorano quotidianamente, per elaborare proposte migliorative, da vari punti di vista. E’ stata sperimentata una forma di autovalutazione scolastica che scaturisce e si sviluppa tramite gli alunni, o a dirla con il linguaggio informatico: dal lato client.

Ancora una volta il famoso “Gnome te ipsum” socratico si impone e si erge a metodo di autoanalisi, non solo per i singoli, ma per l’intera Comunità scolastica. Allora, per questa volta, i nostri giovani, con questo sondaggio, hanno aperto gli occhi sulla realtà che li riguarda, con lo stesso approccio del mosaicista, che inizia smembrando e destrutturando l’oggetto della sua rappresentazione artistica, per poi ricomporne le parti e ricollegarne i pezzi armonicamente, dopo averne compreso il loro senso più intimo e profondo.

L’arte del mosaico è entrata nella nostra scuola nelle vesti o sotto forma di idee, cultura e partecipazione.

by N. Vulpio

I Risultati più interessanti del sondaggio, presentati attraverso alcune slide estratte dal lavoro coordinato dalla prof.ssa G. Marraudino:

Diapositiva8

Diapositiva10
Diapositiva11

Diapositiva12

Diapositiva13

Diapositiva14

Diapositiva15

Diapositiva16

Diapositiva17

Diapositiva18

Diapositiva19

Diapositiva20

Diapositiva21

Diapositiva22

Diapositiva23

Diapositiva24

Diapositiva25

Il presente materiale sarà successivamente aggiunto nel nuovo sito satellite dell’IISS “Nervi Galilei” :

IISS NG Surveys : https://www.nervigalilei.gov.it/blog16/

Condividi questo contenuto dell'IISS "Nervi-Galilei" quì: Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email
Print this page
Print